Botta & risposta con Gianni Bacchetta

Botta & risposta con Gianni Bacchetta

#StorytellingSalinello

8700 i chilometri che, all’incirca, separano L’Havana da Tortoreto Lido. Distanze fisiche che si cancellano come per magia quando si entra nel Villaggio Salinello. E questo grazie a Gianni Bacchetta, gestore del Bar “Cuba Libre” da lungo tempo e da quest’anno, grande novità, anche del nuovissimo bar della spiaggia, il “Cuba Libre en la Playa”.

 

Per Gianni al Salinello è la stagione numero?
Gianni: 
20

Ma questa è una estate particolare, perché oltre al Cuba Libre gli ospiti del Villaggio Salinello potranno godere del Cuba Libre en la Playa. Come ti stai preparando?
G: Col massimo entusiasmo ed attenzione per affrontare questa nuova avventura con grandi stimoli.

La spiaggia del Salinello ti aspetta a braccia aperte. Quali saranno le novità?
G: Innanzitutto cercherò di portare al mare il mio modo di lavorare: grande accoglienza per gli ospiti, sempre prodotti di primissima qualità, attenzione maniacale al servizio.
Ci sarà poi la grande novità del servizio spiaggia e zona solarium, accompagnati da una buona dose di musica e divertimento.

Il Cuba Libre ha aperto il nuovo anno con una splendida festa di Capodanno: qual è stato il più bell’augurio che hai ricevuto?
G: La gratificazione ricevuta per il servizio reso.

Quale il tuo sogno al brindisi del nuovo anno?
G: Quello di poter accrescere i risultati ottenuti negli anni trasmettendo a questa nuova avventura del “Cuba Libre en la Playa” tutti gli apprezzamenti e la stima ricevuti, senza mai dimenticare che ogni giorno propone nuove sfide da affrontare al fine di potere sempre migliorarsi.

Cuba Libre ha ospitato un evento spettacolare a Pasqua con Ballando con le Stelle Live. Tra tanti nomi noti al pubblico televisivo, quale ti ha colpito di più?
G: Indubbiamente Samanta Togni per la sua simpatia e bellezza.

Che estate sarà per il Cuba Libre? Quali sono le novità?
G: Il nuovo look interno sarà sicuramente quella più evidente. Insieme ad una serata con musica dal vivo.  Anche se penso che la vera novità debba essere quella di riconfermare con grande umiltà la grande qualità del servizio reso.

Dal tuo osservatorio come è cambiato il modo di fare turismo?
G: Sicuramente destagionalizzare è sempre più importante rispetto al passato.

Quali sono secondo te le nuove esigenze dell’ospite?
G: Il cliente è sempre più attento alla qualità ed alla varietà delle proposte.

L’auspicio? 
G: Quello di migliorare il Cuba Libre e di essere apprezzato per la novità al mare.

 Il futuro?
G: Senza nessun dubbio: Cuba Libre, Cuba Libre e ancora Cuba Libre!

Concludiamo con tre secche!
Per quale squadra di calcio fai il tifo?
G: Per il Teramo, quest’anno promosso per la prima volta nella sua storia in serie B.

 A quale personaggio Cubano ti ispiri?
G: A nessuno in particolare. Mi ispiro piuttosto al modo che hanno i cubani di intendere la vita.

Qual è il segreto del tuo mojito?
G: Non posso dirvelo, non sarebbe più un segreto…

News ed eventi
Vai al blog >