Botta&Risposta con Fabio Facchinetti

Botta&Risposta con Fabio Facchinetti

#Storytelling Villaggio Salinello

Quante stagioni da Capo Equipe in Italia e quante in giro per il mondo?

6 in Italia e 26 all’estero (Cuba – Messico – Santo Domingo – Brasile)

La prima volta al Salinello. Raccontaci la tua emozione quando il sipario dell’Anfiteatro si è aperto e oltre 2500 persone applaudivano il tuo ingresso.

Gli applausi sono la nostra medicina. Un’iniezione di energia positiva percepita in maniera proporzionale al grande numero di persone presenti, quindi una gran bella medicina. Molta emozione e soddisfazione.

Una estate fantastica con uno staff ricco di talenti, artisti, sportivi e tecnologi. La tua presentazione sul palco dell’Anfiteatro è sempre ricca di aneddoti. Ci vuoi fare una presentazione del tuo staff in questa breve intervista.

Partiamo sempre dal settore che è la gioia dei grandi perché fa felice i più piccini; il Mini Club. Al Salinello è tra i settori più completi come attività e come programmazione, difficilmente riproducibile in altre strutture. Responsabile di questo settore una bravissima ragazza con doti di estrema attenzione verso il bambino e grandi capacità relazionali verso il genitore. Nel caso del Salinello, Sophia , competenza, esperienza e virtù, sono rappresentate in maniera completa, a 360°.
Il settore sportivo lo introduco con la grande novità del nuovo punto nautico per gli ospiti del Salinello, con utilizzo di attrezzature di ultima generazione. Per lo sport di terra abbiamo uno staff di grande personalità; il tiro con l’arco affidato a istruttori certificati dalla Federazione; la scuola calcio supportata da professionisti del pallone. Tutti particolari che fanno, dell’animazione del Salinello, un prodotto di eccellenza.
L’animazione di contatto formata da tanti ragazzi/e ben educati, disponibili, mai invadenti, sempre divertenti. Personalmente e professionalmente a me piace l’animazione che propone ma non impone. Tantissime sono le attività, giochi e tornei proposti agli ospiti del Salinello per ricoprire tutti i gusti dei nostri ospiti, ma mai imponendo la loro presenza.
Gruppo animatori serale. Formato da professionisti che impostano, da dietro le quinte, tutto il lavoro di preparazione senza tralasciare l’assistenza che forniscono in tutte le attività diurne, rendendo così completo il lavoro di tutta la squadra. Questo ci permette di confezionare il prodotto più professionale possibile.

Tanti gli spettacoli che state proponendo in questa stagione estiva. Ce li racconti?

Un palinsesto composto essenzialmente da serate classiche dei villaggi che vanno dalla presentazione staff, passando attraverso cabaret, serata ospiti e show-bimbi, per concludere con il grande Musical live. Le caratteristiche che lo rendono diverso sono la professionalità e l’alta qualità con cui viene eseguita, messa in scena e preparata ogni singola serata. Calcano il nostro palcoscenico ballerine professionali, cantanti che cantano sempre dal vivo e coreografa dotata di chiara visione dei progetti, tutti affiancati da tecnici con grande esperienza, provenienti da studi internazionali, da scuole e teatri rinomati.

A quale spettacolo sei più affezionato?

Quest’anno Draculia. E’ la parodia tratta dal vero romanzo del Conte Dracula J. Stolcker, preparato registrato e ri-masterizzato in sale d’incisione professionali utilizzando la mia voce. Essendo un comico, è anche lo spettacolo più comico che presentiamo nel nostro programma e quindi il mio preferito.

Dietro le quinte ci sono artisti che creano scenografie importanti e provengono da scuole di primario livello. Ci vuoi parlare dello scenografo che appare poco ma che copre un ruolo di primaria importanza?

Angelo Biondo con cui collaboro da due stagioni, è uno scenografo itinerante; fa scuola anche ai più giovani sfruttando la grande esperienza che ha accumulato lavorando per anni dietro le quinte in uno dei teatri più importanti d’Italia: La Scala di Milano.

Quale è stato il più bel complimento che hai ricevuto dagli ospiti del Salinello?

In soli due giorni siete riusciti a non farci rimpiangere i predecessori. Questo complimento ci ha fatto molto piacere. Per rispondere alla domanda sono i complimenti per la gestione del gruppo che mi rendono molto più orgoglioso piuttosto che quelli personali.

Tutti gli ospiti del Villaggio Salinello sono in attesa di conoscere il tema e il programma del ferragosto. Ci vuoi dare degli indizi prima dell’annuncio che faremo i primi di agosto?

Sarà sicuramente un ferragosto all’insegna del divertimento, dello sport e dell’aggregazione con giochi coinvolgenti, momenti di spettacolo, e soprattutto emozioni per lasciare un ricordo indelebile nei cuori dei nostri ospiti.

Un tuo augurio agli ospiti del Villaggio Salinello?

L’augurio di avere raccolto sorrisi, buon umore e divertimento e di partire dalla vacanza con maggiore serenità, dimenticando stress e magari ringiovaniti nello spirito.

Concludiamo il botta e risposta con tre domande secche:
1.La tua città di origine? Novara
2 A quale personaggio comico ti ispiri?
Penso di apparire molto simile ad Antonio Albanese nei modi di utilizzo della mimica e interpretazione, a Mago Forrest nei modi di presentare, nella conduzione di serata e soprattutto nell’improvvisazione.
3.Qual è il segreto delle tue uscite da Caffè Salinello con scale mobili, tapis roulant, ascensori e scale a chiocciola?
Utilizzo grande mimica, schiena dritta, naturalezza e disinvoltura. Curo la postura.

Un abbraccio a tutti

News ed eventi
Vai al blog >